Bitcoin

Quale prezzo deve reclamare Bitcoin per un mercato dei tori rinnovato in ottobre?

Bitcoin rimanendo relativamente stabile nonostante un cambio di valuta criptata sia stato violato nel fine settimana è un segno positivo per la maturità del mercato.

La volatilità era attesa per tutta la settimana per quanto riguarda la scadenza di una quantità significativa di futures. Tuttavia, ciò non è accaduto realmente, mentre anche il contesto macroeconomico rimane incerto.

Un hack di un importante cambio di criptocambio del 26 settembre non ha affatto influenzato il prezzo, il che è un segnale positivo per i mercati e un segnale positivo per la maturità del mercato.

In ogni caso, questa noiosa azione di prezzo continuerà per Bitcoin (BTC)? Diamo un’occhiata ai grafici.

Bitcoin ancora bloccato in un intervallo di tempo giornaliero

A volte i grafici possono essere relativamente semplici, e questo è uno di quei casi. Il prezzo del Bitcoin è sceso sotto i 11.100-11.300 dollari all’inizio di questo mese, stabilendo un nuovo supporto a 10.000 dollari.

Il livello che è stato perso, la zona da 11.100-11.300 dollari, è ora confermata la resistenza, così come la nuova zona di resistenza superiore.

Il lato negativo è che un potenziale calo verso i 9.600 dollari non sarebbe inaspettato, dato che il livello intorno ai 9.600 dollari non è ancora stato testato e il gap dei futures ECM continua a persistere.

Il grafico a 4 ore mostra una chiara divergenza rialzista che implica un’inversione di tendenza a breve termine. In combinazione con il sentimento eccessivamente ribassista dei social media, il mercato era pronto per un tale rimbalzo di sollievo.

La stessa divergenza rialzista è stata vista con altre crittocorse, quindi il rimbalzo del rilievo è stato avvertito nella maggior parte del mercato.

Tuttavia, come affermato nell’analisi precedente, la barriera dei 10.800 dollari è un ostacolo cruciale da superare. Se può essere superata come livello di resistenza, l’area da 11.100-11.300 dollari torna in gioco.

Questa zona da 11.100-11.300 dollari è il passo finale prima della continuazione del mercato dei tori. Se il prezzo di Bitcoin può sfondare quella zona di resistenza, un test dei recenti massimi a 12.000-12.400 dollari è sul tavolo.

Totale capitalizzazione di mercato in cerca di supporto

Il grafico a 1 settimana della capitalizzazione di mercato totale delle valute criptate mostra un chiaro schema. Nei mesi precedenti è stato stampato un nuovo massimo superiore, che segna l’inizio potenziale di una nuova tendenza al rialzo.

Dopo un massimo più alto, si deve fare un nuovo minimo più alto in cui si può definire una struttura a range. L’area migliore per un minimo così alto è probabilmente la zona di resistenza precedente, segnata in verde nel grafico, o a 250-275 miliardi di dollari, sarebbe un bel flip di supporto/resistenza che garantisce la continuazione.

Se quell’area tiene, mostra anche perché l’inizio di un nuovo ciclo è relativamente noioso. Durante l’inizio di un nuovo ciclo di mercato, i livelli vengono capovolti come supporto/resistenza, dopo di che possono verificarsi mesi di periodi di intervallo. Un esempio è mostrato con i movimenti di prezzo del Bitcoin nel 2016 (che è stato anche un anno di dimezzamento).

Durante questi periodi, il prezzo del Bitcoin Bank si è stabilizzato in un intervallo di accumulazione per tutto il 2015. Dopo questo intervallo di accumulazione, il prezzo del Bitcoin è scoppiato e si è rialzato verso la prossima zona di resistenza.

Questo rally si è concluso con un’autonomia laterale di 6 mesi. Si è verificato un nuovo breakout, e un altro intervallo laterale di 6 mesi è iniziato. Quindi, l’attuale sentimento del mercato può essere confrontato con quel periodo.

Ma la vera emozione arriverà quando la capitalizzazione totale di mercato e la Bitcoin entreranno nella scoperta del prezzo (oltre 20.000 dollari), perché in quel momento potranno tornare in gioco potenziali corse paraboliche.

Lo scenario rialzista per Bitcoin

Si noti che questi scenari si basano su tempi più bassi (4 ore) e, quindi, devono essere considerati come una prospettiva a breve termine.

Poichè il prezzo del Bitcoin è bloccato in un range e attualmente sta affrontando una resistenza, è più probabile che si preveda una rottura nell’area di 10.400 dollari. L’area di $10.400 è l’area vitale da tenere per qualsiasi continuazione rialzista.

Se il prezzo di Bitcoin tiene qui, si definisce un potenziale più basso più alto, che alimenterebbe un ulteriore slancio verso l’alto. Come mostra il grafico, il breaker cruciale è l’area di 10.800 dollari. Se quell’area si rompe, il prossimo ostacolo diventa 11.150-11.300.

dollari.

Sarebbe inaspettato vedere un’evasione al di sopra di quell’area, ma ciò giustificherebbe un caso rialzista ancora più forte.

Lo scenario ribassista per Bitcoin

Gli stessi livelli circondano lo scenario ribassista. Il mancato superamento dell’area di 10.800 dollari presenterebbe un potenziale test dell’area di 10.400 dollari.

Come discusso nella parte precedente, un potenziale più alto basso può essere fatto, quindi, reintrodurre prospettive rialziste. Tuttavia, se i 10.550 dollari non riescono a rompere, ci si dovrebbe aspettare un ulteriore slancio al ribasso, compreso il gap ECM ancora aperto. Chi non sarebbe più felice della chiusura di tale gap ECM dopo questi ultimi mesi?